Archivio per Maggio, 2012

“MARATONA DELLA LEGALITA” , 31 MAGGIO ore 8,30 A CITTANOVA (RC)

Presso il “Polo della legalità” (ex macello) - nota per la stampa (leggi…)


“MARATONA DELLA LEGALITÀ”, CITTANOVA (REGGIO C.)

Giovedì 31 maggio ore 8,30, Polo della Legalità. Lumia, Napoli, Pirillo, Tassone, Naccari, Monteleone, e tutti noi dei movimenti e associazioni

“MARATONA DELLA LEGALITÀ”

Le Virgolette, l’Accento, il Punto,

il Punto Esclamativo, i Puntini Sospensivi

SCHEDA SINTETICA

LOCATION:

Sede del “Polo per la Legalità” - Cittanova (RC)

DATA:

Giovedì 31 maggio 2012 - dalle ore 9:30 alle ore 22:00.

STRUTTURA della MANIFESTAZIONE:

È una Maratona di Cultura Antimafia, suddivisa in CINQUE Momenti:

1) MATTINA: “Le Virgolette“. Cinque per Uno. Personaggi e Gente Comune si alterneranno al Microfono per esporre un proprio suggerimento, un proprio auspicio, una propria idea antimafia;

2) PRIMO POMERIGGIO: “L’Accento“: Una per Uno. Personaggi e Gente Comune si alterneranno al Microfono per leggere il libro “Primo Sangue” di Aldo Pecora; Alla lettura dovranno alternarsi - una dietro l’altra - circa 265             persone. Questo numero è stato stimato in considerazione del numero di pagine del libro che sono, appunto, circa 265;

3) TARDO POMERIGGIO 1: “Il Punto“. Uno per tutto. Breve conclusione con Orfeo Notaristefano;

4) TARDO POMERIGGIO 2: “Il Punto Esclamativo“. Quattro per Tutti. Spettacolo di Musica Lirica con Artisti del Teatro dell’Opera di Roma, Recitazione, Cabaret e Mentalismo.

5) SERA: “I Puntini sospensivi“. Uno periodico. Saluti e lancio di nuove iniziative.

Anche se appare di intuitiva evidenza, esplicitiamo le motivazioni per le quali i Cinque Momenti sono stati denominati prendendo a prestito la punteggiatura:

LE VIRGOLETTE: come è noto il virgolettato si utilizza per riferire di un pensiero espresso da qualcuno ed ecco perché esse rubricano il momento in cui ciascuno degli oratori dirà una idea propria.

L’ACCENTO: per indicare il momento in cui bisognerà porre l’attenzione o, meglio, porre l’accento su di un argomento particolare ovvero Il libro “Primo Sangue”.

IL PUNTO: il punto indica il Punto … appunto, a cura di Orfeo Notaristefano.

IL PUNTO ESCLAMATIVO: lo stupore del momento dedicato allo spettacolo con tutte le cose che abbiamo pensato di portare a Cittanova.

I PUNTINI SOSPENSIVI: come si sa, i puntini sospensivi indicano un rimando a qualcos’altro e, con questo finale, noi intendiamo - da quella sede - lanciarci verso nuovi e diversi obiettivi, verso nuovi e diversi progetti.

Per una Buona riuscita del Progetto, dovranno necessariamente essere coinvolti i Consigli Comunali, le Associazioni, le Scuole, le Parrocchie, eccetera.

Ci saranno tre o più presentatrici di bella presenza - probabilmente cosiddetti “volti noti” - che introdurranno brevemente ciascuno degli oratori e dei lettori ovvero ne annunceranno il Nome, il Cognome, la Provenienza geografica e sociale (Consiglio Comunale, Scuola, Lavoro, Impegno Pubblico, ecc.).

PRESIDENTE e GARANTE

Orfeo Notaristefano sarà il presidente ed il garante della manifestazione per la Sua riconosciuta carica umana, per il suo trascorso professionale di importante giornalista e scrittore impegnato nel sociale (il suo ultimo lavoro “L’Aquila per tornare a volare” - realizzato insieme al Senatore Giuseppe Lumia - descrive il dramma del dopo terremoto in Abruzzo), per la sua grande capacità di riunire, aggregare, trascinare le persone, per il Suo prestigio unanimemente riconosciuto.

SOGGETTI:

Gli Organizzatori sono numerose Associazioni che si sono distinte nell’impegno antimafia e nella divulgazione della cultura della legalità. E così, ci saranno “AMMAZZATECI TUTTI”, “ARKAI”, “DIAGONALEVENTI”, “VERSO SUD”, “FONDAZIONE CALABRIA ROMA EUROPA”, “FONDAZIONE CAPONNETTO”, “FONDAZIONE SCOPELLITI”, “FORUM NAZIONALE dei GIOVANI”, “INCONTRARE L’ARTE di SANTA CECILIA”, “ROMA ART MEETING”,  “ROMA SILA FESTIVAL”, “TELARIUM”, ARTICOLO 21 SAN FLORO, COMITATO “NATALE DE GRAZIA”, AMANTEA (NAVI DEI VELENI) e tante altre.

La partecipazione è aperta - sin da subito - a tutte le altre Associazioni che vorranno impegnarsi e dare una mano per la riuscita dell’Evento.

Unica discriminante la trasparenza e l’assenza di finalità di mero lucro.

FINALITA’:

Il sistema come sopra strutturato - nella nostra ottica - avrà un duplice significato:

ü  da una parte, coinvolgere e valorizzare ciascuno dei partecipanti, degli oratori e dei lettori;

ü  dall’altra, evidenziare la variegata presenza ed adesione di tutti gli ambienti della società e ciò al fine di creare un ideale riverbero dell’Evento anche in termini di risonanza mediatica.

Gli obiettivi perseguiti sono diversi, ovvero:

a)     Dare un segnale forte sul tema della lotta alla mafia;

b)    Movimentare il grande pubblico coinvolgendolo in un grande evento;

c)     Unire la finalità culturale e letteraria con quella dell’impegno antimafia;

d)    Creare un precedente che sia occasione di nuovi eventi e di nuove iniziative all’interno dello stesso solco;

e)     Far riflettere sul problema dell’anti-antimafia. Ovvero sul tema dei tanti che si occupano - così per partito preso ed in maniera speciosa - di coloro che si spendono nella lotta alla mafia;

f)     Offrire un momento di grande spettacolo con tanti Artisti di qualità.

MODALITA’ OPERATIVE:

In considerazione della capienza (circa 100 posti a sedere) della Sala esistente all’interno del Polo per la Legalità, bisognerà scaglionare le partecipazioni degli oratorie e dei Lettori.

In questo senso, bisognerà organizzare i vari gruppi (Comuni, Scuole, Associazioni, Parrocchie, ecc.) in modo da coinvolgerli per sezioni orarie (divise per ora o per mezz’ora) e predisporre una griglia oraria rigorosa.

Bisognerà predisporre un servizio d’ordine volontario, coinvolgendo magari i gruppi locali della Protezione Civile, in modo da organizzare un sistema fluido con una via di ingresso ed una via di uscita.

Bisognerà predisporre anche i tempi e le modalità di accesso delle personalità, soprattutto quelle con scorta al seguito.

Lo Spettacolo conclusivo sarà aperto a tutti e senza limitazioni o scaglionamenti.

Si possono prevedere anche stands con finalità culturali e di diffusione della cultura dell’antimafia.

ESIGENZE ORGANIZZATIVE:

A parte quelle connesse alla vera e propria logistica, appare essenziale contattare e coinvolgere i Consigli Comunali, le Scuole, le Associazioni e le Parrocchie, eccetera.

Si dovrà stilare una lista, una mappatura di tutti questi Enti per contattarli, esporre il progetto ed ottenerne l’adesione.

Sarebbe opportuno concentrare in tre o quattro giorni gli incontri con gli Enti in modo da consentire anche agli organizzatori di interloquire direttamente con loro.

Fondamentale il coinvolgimento ed il supporto logistico di tutti gli Operatori ruotanti attorno al Polo per la Legalità che saranno i necessari padroni di casa.

DIVULGAZIONE:

Si dovrà partire - sin da subito - con la trasmissione della notizia, cominciando, magari, dai propri Account Facebook di tutte le persone coinvolte, per poi passare ai siti web, ai notiziari ed, infine, ai giornali ed alla carta stampata tout court.

Sarà organizzata e realizzata - circa dieci giorni prima - una apposita Conferenza Stampa nella quale sarà annunciato il Progetto.

Importante, inoltre, far convergere tutti gli Uffici Stampa ovvero gli incaricati della divulgazione a mezzo stampa di tutte le Associazioni Organizzatrici.

“PLEONASTICHE” ed “INUTILI” RACCOMANDAZIONI CONCLUSIVE:

ü  Tutto ciò che merita di essere fatto, merita di essere fatto bene, con attenzione ed al massimo delle proprie potenzialità;

ü  L’impegno deve essere sempre connotato e corroborato da un adeguato substrato di cultura, trasparenza e sostanza;

ü  Non sono apprezzate azioni isolate e non organiche rispetto al progetto generale;

ü  Eventuali suggerimenti, critiche o appunti - che sono sempre il “sale” della buona progettazione - devono rimanere, nella fase preparatoria, interni all’Organizzazione e non devono essere divulgati all’esterno.

Le cose belle sono difficili, le cose difficili sono belle !!!

Buon Lavoro a Tutti.   Roma, 18 aprile 2012

La Direzione Organizzativa  Dott.ssa Federica Frijo

Partecipanti alla mattinata presso il Polo della Legalità:

Giuseppe Lumia, Senatore, Comm. Parlamentare Antimafia

Angela Napoli, Deputata, Comm. Parlamentare Antimafia

Mario Pirillo, Parlamentare Europeo

Mario Tassone, Deputato, Comm. Parlamentare Antimafia

Salvatore Magarò, Pres. Comm. Regionale antindrangheta

Domenico Naccari, Delegato Sindaco di Roma comunità reg.

Nicola Galloro, Consigliere  Provincia di  Roma

Rocco Cosentino, Magistrato Procura della Repubblica RC

Alessandro Cannatà, Sindaco di Cittanova

Eduardo Lamberti-Castronuovo, Ass. Provincia Reggio C.

Rosanna Scopelliti, Fondazione “Antonino Scopelliti”

Domenico Monteleone, Avvocato, dir. gen.Roma Art Meeting

Santo Gioffrè, Scrittore e Politico

Raffaele Vallefuoco, Fondazione “Antonino Caponnetto”

Luigi Resta, “I Portulani Guardiani del Borgo Antico”, Palagianello

Cristian AlicataForum Nazionale dei Giovani

Nicola Rombolà, Docente e Giornalista

Alessio Magro, Dir. “Archivio Stopndrangheta”

Angela Martino, Presidente Prov. RC “Italia Nostra”

Massimo Ivan Falsetta, Regista e Giornalista “Paese Sera”

Orfeo Notaristefano, Giornalista e scrittore

Giovani, studenti, cittadini…..


BRINDISI: DOLORE PER MELISSA BASSI, UCCISA, E PER VERONICA CAPODIECI IN COMA.

Ma i giovani hanno reagito in tutta Italia. Ed è comparso lo striscione “E adesso ammazzateci tutti” (leggi…)


ANCORA MINACCE A GIUSEPPE LUMIA. GIA’ SCATTATA LA RETE DELLA NOSTRA SOLIDARIETA’

“…e adesso intimiditeci tutti” e “siamo tutti Giuseppe Lumia”. Lo afferma Orfeo Notaristefano (VERSO SUD) (leggi…)


CONS.LAZIO RICORDA FALCONE E BORSELLINO

Mart. 15 maggio 2012, via della Pisana, Roma (leggi…)


CITTANOVA (RC), GIOV 31 MAGGIO TUTTO IL GIORNO

Maratona della Legalità. Programma in itinere (leggi…)


CHIETI, UNIVERSITA’, GIOV 10 MAGGIO 2012 ORE 16

“Colpa nostra”: tra terremoto e corruzione (leggi…)