MAFIA: GRASSO, SCOPELLITI UCCISO PER FAVORE A COSA NOSTRA

Legalitalia, Reggio Calabria, 8-10 agosto 2008.

ZCZC0674/SXB

YCZ21525

R CRO S0B S41 S42 QBXU

MAFIA: GRASSO, SCOPELLITI UCCISO PER FAVORE A COSA NOSTRA

 

   (ANSA) - REGGIO CALABRIA, 9 AGO - Il procuratore nazionale

antimafia, Pietro Grasso, ha partecipato stasera a Legalitalia,

la manifestazione promossa a Reggio Calabria dal movimento

Ammazzateci tutti e dalla Fondazione Scopelliti.

   L’iniziativa e’ stata organizzata per ricordare il magistrato

di Cassazione Antonino Scopelliti, di cui oggi ricorre il

diciassettesimo anniversario dell’omicidio.

   ”Quando ero al Ministero della Giustizia - ha detto Grasso -

Giovanni Falcone, che all’epoca era direttore generale, mi disse

che l’omicidio di Antonino Scopelliti certamente era un favore

fatto dai calabresi a Cosa Nostra. I collegamenti tra Cosa

Nostra e la ‘ndrangheta sono costellati da tanti e tanti esempi

di rapporti di collaborazione negli anni. I primi risalgono

addirittura agli anni ‘60. Alla strage del mercato di Locri, nel

1967, avrebbero partecipato due mafiosi palermitani, per far

salire una cosca a discapito di un’altra. Un collaboratore ci ha

riferito che Toto’ Riina, travestito da frate, aveva

attraversato lo Stretto di Messina per cercare di comporre i

contrasti tra i De Stefano e gli Imerti. Riina cominciava a

intravedere, evidentemente, gli affari legati al Ponte sullo

Stretto e che qui, quindi, c’era bisogno di pace”.

   ”Noi continuiamo sempre a ricordare a Palermo - ha concluso

Grasso - i tanti colleghi che sono stati uccisi dalla mafia. Non

bisogna mai dimenticare questi fatti, soprattutto per i giovani

di oggi che non li hanno vissuti”. (ANSA).

 

     F07-ATT

09-AGO-08 21:52 NNNN

 

ZCZC0677/SXB

YCZ22045

R CRO S0B S41 QBXU

MAFIA: GRASSO, SAPPIAMO VERITA’ SU OMICIDIO SCOPELLITI

(V. ”MAFIA: GRASSO, SCOPELLITI UCCISO..” DELLE 21.50 CIRCA)

   (ANSA) - REGGIO CALABRIA, 9 AGO - ”Noi sappiamo qual e’ la

verita’ sull’omicidio di Antonino Scopelliti. Il problema e’

dimostrarla”. Lo ha detto a Reggio Calabria il procuratore

nazionale antimafia, Pietro Grasso”.

   Il procuratore antimafia ha partecipato stasera a Reggio

Calabria a Legalitalia, la manifestazione promossa dal movimento

antimafia Ammazzateci tutti e dalla Fondazione Scopelliti per

ricordare il magistrato di Cassazione di cui ricorre oggi il

diciassettesimo anniversario dell’omicidio.

   ”Putroppo - ha detto ancora Grasso - le risposte dei

collaboratori di giustizia cui mi sono rivolto per avere notizie

sull’omicidio di Scopelliti sono state sempre generiche perche’

sono stati pochi gli elementi riscontrati. Ma le indagini, come

gli esami, non finiscono mai. Il problema, pero’, e’ che per

potere riaprire le inchieste bisogna avere elementi concreti”.

(ANSA).

 

     F07-ATT

09-AGO-08 22:04 NNNN

Etichette:


Lasciate un commento