“MARE MOSSO” PRESENTATO SABATO 25 NOVEMBRE 2017 A ROMA AL III CONGRESSO SAPP

CON ANTONIO INGROIA, GIUSEPPE LUMIA, ANGELA NAPOLI, PIERO PETRINI, ANNAMARIA MANDESE.

“MARE MOSSO (dentro me). Racconti e frammenti di diario” è il mio nuovo libro. Lo abbiamo presentato sabato 25 novembre a Roma, nell’ambito del III Congresso nazionale SAPP, Scuola dell’Accademia di Psicoterapia Psicoanalitica di cui è direttore Piero Petrini. Il tema di quest’anno è stato: “Tracciabilità transgenerazionale: confronto tra psicoanalisi, neuroscienze e società”. La sezione introduttiva, animata da Anita Casadei, è stata: “Il tema della transgenerazionalità secondo diverse ottiche”. Sono intervenuti Lorenzo Sinibaldi, medico genetista; Maria Clelia Zurlo, professore di Psicologia dinamica a Napoli; Massimiliano Valerii, direttore generale del CENSIS.

“Il lavoro sulla trangenerazionalità nel processo psicoanalitico” è stato il tema della seconda tavola rotonda, animata da Annibale Bertola. Sono intervenuti Maurizio Balsamo, psichiatra dell’Università di Parigi 7-Sorbonne Cité; Luigi Ianiri, direttore della scuola di specializzazione in Psichiatria alla Cattolica di Roma; Annamaria Mandese, psicologa, vice direttrice SAPP.

La terza tavola rotonda, animata da Gianmarco Polselli, psichiatra, docente SAPP, è stata su “Pscicopatologia e sue radici transgenerazionali” con interventi di Andrea Balbi, psichiatra e psicoterapeuta; Pierluigi Imperatore, psicologo, docente SAPP; Piero Petrini.

La quarta tavola rotonda, animata da Piero Suber era titolata: “Andando altrove. Transgenerazioni nel migrante: memoria e futuro, con interventi di Houria Abdelouahed, professore associato all’Università di Parigi ‘Diderot’; Marilena Capriotti, neurologa e docente SAPP; Vincenza Malatino, psichiatra a Lampedusa e a Palermo.

La quinta tavola rotonda, animata da me, era sul tema: “La necessità trans generazionale nel fenomeno mafioso”, con interventi di Antonio Ingroia, avvocato, già magistrato alla Procura di Palermo; Giuseppe Lumia, senatore, componente delle commissioni Giustizia e Antimafia; Angela Napoli, già Vice Presidente della commissione Antimafia e Presidente di ‘Risveglio Ideale’. Le tavole rotonde sono state intervallate dagli interventi degli allievi su “Trasmissione dei miti attraverso le generazioni, con i miti di Medusa, Athena, Prometeo, Dracula.

Al termine della prima giornata è stato proiettato il film “Orizzonti mediterranei” con la regia di Maria Grazia Lo Cicero e Pina Mandolfo.

Al termine dell’ultima tavola rotonda, Annamaria Mandese ha introdotto la presentazione di MARE MOSSO, con considerazioni profonde ed emozionanti. Gli interventi di Ingroia, Lumia e di Angela Napoli sono stati di altissimo livello e molto commoventi. In fondo, in MARE MOSSO ci sono pezzi di vita mia, ma anche di Ingroia, di Lumia, di Angela, come anche di Massimiliano Valerii, di Piero Petrini, di Annamaria Mandese e di tanti altri con i quali ho condiviso momenti ed emozioni, gioie e sofferenze, tutti citati nel libro. Alcuni di essi, con mia immensa gioia erano presenti in sala: Gaetano Orticelli da Fondi, Claudio Pernazza, Giampiero Valenza, Marcello Fontana, Michela Molinari, nonché Giuseppe Capocci e Tullia Tiberi della casa editrice Ponte Sisto e mia figlia Valentina, seduta in prima fila. Rivolgo un grazie di cuore a tutti, perché sono gli amici miei di sempre. Antonio Ingroia, Giuseppe Lumia e Angela Napoli hanno parlato del libro sentendolo loro, come in effetti è, perché questo è non soltanto il mio libro, ma anche di tutti coloro che ho citato. Nel sentirli parlare, ripercorrevo scene della mia vita vissuta, nella quale Antonio, Giuseppe ed Angela ci sono sempre stati e sempre ci saranno.


Lasciate un commento